Finalmente l’Amministrazione comunale si fa vedere in Commissione.

Come Partito Democratico non possiamo che accogliere positivamente la convocazione della terza commissione con la speranza di ottenere finalmente risposta all’interrogazione consigliare, presentata lo scorso anno, a cui l’amministrazione non ha mai dato seguito.

In particolare, noi, e i cittadini di Sesto, vorremmo capire le motivazioni della trasformazione del profilo della comunità di Cascina Gatti (da Socio Sanitario a Comunità di accoglienza Socio Educativa), dequalificando un servizio che in trent’anni ha migliorato le risposte ai bisogni e si è differenziato e perdendo significativi contributi regionali per l’attività sanitaria.

Oggi chiederemo all’assessora:
– perché questa scelta sia stata compiuta senza considerare una storia importante e senza un minimo confronto con i diversi soggetti protagonisti.
– perché non si siano prese in considerazione le conseguenze sui residenti in comunità e perché siano stati esclusi da qualsiasi percorso condiviso. Ricordiamo la necessità della stesura, per queste persone, di un ‘progetto di vita’ (obbligo di legge) nel quale residenti, famiglie e persone che ne hanno avuto cura per 30 anni, siano coinvolti.

Che idea ha questa amministrazione se pensa di poter trasferire in piena autonomia le persone lontano dalle famiglie (ad es. a Pavia) e sradicarle dal proprio territorio e dalla propria storia?

Nessuno può essere trasferito, senza essere coinvolto e senza l’assenso suo e della famiglia. In gioco c’è anche il rispetto delle leggi, leggi che nascono da un’idea precisa di tutela dei diritti della vita delle persone più fragili.

Condividi in:
Partito Democartico – Sede cittadina via Cesare da Sesto,19
20099 Sesto San Giovanni
tel. 02 22470558
Facebook Pagelike Widget

© 2021 PDSestoSanGiovanni