Consultazione

Progressisti nei contenuti, riformisti nei metodi, radicali nei comportamenti


Qui sotto il testo dei 21 punti su cui il nuovo Segretario Enrico Letta ha avviato una discussione aperta in tutti i Circoli, e che si concluderà (entro 31 marzo) con la compilazione di un apposito Vademecum.


Continua a leggere

Comunità di Cascina Gatti. Prima le persone!

Le famiglie degli ospiti vengono informate verbalmente della decisione presa dall’Amministrazione Comunale e contestualmente della necessità di trasferimento diretto e immediato degli utenti presso diverse strutture residenziali fuori dal territorio, che garantiscano loro la continuità sanitario-assistenziale di cui hanno bisogno.

Significa per loro essere sradicati dal nucleo vitale della piccola comunità a dimensione familiare dove hanno vissuto fin da ragazzini, con i loro compagni di sempre, nel loro territorio, vicini alle loro famiglie per finire ospiti anonimi di residenze sanitarie per disabili dove affrontare, spaesati e isolati, l’ultima fase della loro vita.

Continua a leggere

Regolamento convocazione

La risposta della amministrazione comunale: volete parlare in Commissione con l’Assessora Magro? Fateci sapere prima le domande che le farete…
 
Da settimane chiediamo la convocazione della Seconda commissione per poter aprire un confronto fra i consiglieri di opposizione, i Componenti della consulta dell’ambiente di cui fanno parte alcune associazioni cittadine (che in queste settimane hanno posto pubblicamente domande all’Assessora competente senza mai avere ottenuto risposta) e la stessa Assessora all’ambiente Magro, ma fino a ora, per proteggere la Giunta dalle critiche, il Presidente Ghezzi ha ritenuto non necessario procedere con la convocazione, nonostante le richieste di tutti i partiti di minoranza, violando il Regolamento comunale.

Continua a leggere

Un ricordo

Oggi ci troviamo ad affrontare un’altra grave perdita per la nostra comunità e per la nostra città : ci ha lasciato Ignazio Boccia, ex Ufficiale della Polizia Locale di Sesto San Giovanni e Presidente del Consiglio Comunale tra il 2012 e il 2017. Ignazio é stato un amico che ha sempre dimostrato grande orgoglio per la sua storia nella Polizia Locale e che ha scelto poi di continuare a mettersi al servizio della sua città entrando in Consiglio Comunale dove ha rivestito il ruolo di Presidente del Consiglio con grande umiltà e con grande senso delle Istituzioni. Di lui ricordiamo la voglia di lavorare per continuare a migliorarsi, la passione e la solarità con cui si è sempre posto nei confronti degli altri compagni di avventura nell’esperienza politica e un grande senso del dovere.
Ci stringiamo alla sua famiglia nel dolore di questo momento, con lo sgomento di una morte così improvvisa e con la triste consapevolezza della grande perdita che rappresenta la sua scomparsa.

 

Tari in aumento

È arrivata la stangata!
In questi giorni le famiglie sestesi si sono viste recapitare in casa l’ultima cedola della Tari (Tassa sui rifiuti) con un ricarico mostruoso: attorno al +50%.
Poco importa che come Partito Democratico avessimo denunciato la vicenda a giugno, nulla ha dissuaso Di Stefano dall’aumentare l’ennesima tassa e tariffa. Oramai abitare a Sesto è un lusso per pochi.
Ma siamo certi che anche il Sindaco si vergogni di aumentare le tasse indiscriminatamente a tutte le famiglie durante la peggiore crisi dalla Seconda guerra mondiale, tanto che in via del tutto straordinaria i bollettini non sono firmati da chi detiene la delega al bilancio, nel nostro caso proprio Di Stefano, come sarebbe consuetudine. Un fatto ancora più eccezionale se pensiamo all’abitudine del Sindaco di intestarsi qualsiasi cosa, anche i meriti non suoi.

Intervento di Marco Tremolata e Mari Pagani
(27/11/2020)

 

Salvaguardiamo il commercio di vicinato

Iniziativa in favore dei negozi di vicinato.

É estremamente importante in questo periodo così difficile fare rete-sociale aiutando i nostri commercianti.
A marzo per aiutare i commercianti in difficoltà molti cittadini attivi avevano censito le attività commerciali che facevano consegne a domicilio.
In questo momento, con la Lombardia nuovamente zona rossa, vogliamo ricordare a tutti i sestesi che lo strumento della mappa interattiva non solo è sempre disponibile ma in questi mesi è cresciuto ulteriormente arrivando a contenere più di 100 fra negozi alimentari, farmacie, ristoranti, librerie e molto altro.

Cliccando sulla locandina viene visualizzato un elenco di commercianti che svolgono attività di consegna a domicilio.

(11 novembre 2020)

Ripensiamo la sanità territoriale sestese!

Sabato 18 luglio saremo al mercato di via Carlo Marx dalle ore 9:30 per incontrare i cittadini per il primo momento di confronto dal vivo dopo la pandemia. Finalmente possiamo tornare a fare politica come siamo abituati: confrontandoci con tutti i sestesi e parlando dei nostri progetti per la città.
Per questo lunedì 20 luglio alle ore 20:30 presenteremo una proposta di sanità territoriale per il quartiere Parpagliona – Cascina Gatti, vi aspettiamo in via Marx angolo Via Pace!
Una proposta per aprire un confronto e un dibattito con tutti i cittadini!

In ricordo di Fiorenza

È morta ieri pomeriggio all’Istituto dei Tumori di Milano, dopo una lunga malattia affrontata con il suo caratteristico coraggio, Fiorenza Bassoli. Aveva 71 anni. La sua è stata una vita di impegno appassionato, nella politica, nelle istituzioni, nelle organizzazioni sociali, da Sesto San Giovanni fino al Senato della Repubblica. Sempre con un impegno intelligente e una dedizione straordinaria.

Di famiglia antifascista, emigrata a Sesto San Giovanni da Reggiolo in provincia di Reggio Emilia, si era iscritta giovanissima alla Federazione giovanile comunista a metà degli anni ’60 e ne era diventata rapidamente una dirigente che univa la capacità di studiare a fondo i temi dell’attualità politica con una militanza senza risparmio. Nel 1970 era stata eletta consigliere comunale di Sesto San Giovanni, tra le più giovani nella storia della città, e in seguito assessore alla Pubblica istruzione. Quindi era stata consigliera provinciale e capogruppo del Pci a Palazzo Isimbardi. Nel 1984 era stata eletta sindaco della città, la prima donna nella storia di Sesto San Giovanni a ricoprire questa carica. Aveva affrontato con capacità e coraggio la prima grande crisi delle fabbriche che fino ad allora erano state l’essenza stessa della città. Aveva saputo organizzare le forze positive di Sesto, e non solo, per far fronte alla perdita di migliaia di posti di lavoro ma nel contempo per cominciare a costruire il futuro della nuova città.

Continua a leggere

TARI in aumento per le famiglie

Da cosa dipende l’aumento della TARI di quest’anno?
La TARI deve coprire il 100% delle spese di raccolta e smaltimento dei rifiuti; dopo l’aumento dell’anno scorso, quest’anno ci aspetta un rincaro medio del 45% per le famiglie di Sesto.
A cosa è dovuto? All’aumento delle spese di raccolta dei rifiuti che sono passate da 7,1 milioni di euro l’anno della gestione Area Sud a 10,3 milioni di euro l’anno della gestione Sangalli.
Ricordiamo anche che Secondo Area Sud, ci sono stati frequenti ritardi nei pagamenti da parte del Comune che l’hanno messa in difficoltà per il pagamento degli stipendi ai dipendenti, difficoltà che hanno causato agitazione tra il personale ed hanno portato a disservizi e conseguenti penali applicate dall’amministrazione Di Stefano (oltre 300.000 euro nel 2018).
Da una richiesta di accesso agli atti abbiamo appreso che i ritardi ci sono stati: nel 2018 17,2 giorni di ritardo in media con punte di oltre un mese in 3 casi.
Perché questi ritardi? Perché negarli arrivando ad affermare di pagare in anticipo?

Di Stefano non può più sottrarsi alle domande:

Perché si è passati alla Sangalli?
Perché perseguire questa politica del muro contro muro che è andata avanti oltre 2 anni non portando ad alcun risultato se non a un rincaro medio del 45% della TARI?
I cittadini di Sesto, di fronte ad un aumento così importante, hanno il diritto di ricevere risposte da questa giunta, si è trattato di una manovra propagandistica sulla pelle dei sestesi o solamente di incapacità di valutare l’effetto delle proprie politiche?

Partito Democartico – Sede cittadina via Cesare da Sesto,19 20099 Sesto San Giovanni tel. 02 22470558
Facebook Pagelike Widget

© 2021 PDSestoSanGiovanni