Bella Ciao! Passi nella Memoria a Sesto San Giovanni

Un incontro, un cammino, un viaggio in pullman per le vie della città alla scoperta della Memoria. Sei tappe nella storia di Sesto San Giovanni, città Medaglia d’Oro al valor militare per la Resistenza: Il Mage, la portineria della falck Unione, il Villaggio Falck, la scuola primaria Galli, il Carroponte e il Rondo.

Ieri, sabato 11 aprile 2015, si è svolto “Passi nella Memoria” una delle iniziative del progetto “Bella Ciao, Milano!” che la Federazione metropolitana del PD ha costruito per celebrare il 70esimo anniversario della Liberazione.

L’itinerario, messo a punto dal Partito Democratico di Sesto San Giovanni, in collaborazione con Aned e Anpi cittadine, ha seguito la linea cronologica degli avvenimenti, nei luoghi simbolo della Resistenza a Sesto San Giovanni: dai primi scioperi spontanei del marzo del 1943 nello stabilimento Falck Concordia, agli arresti al “Palassun” di via Bergomi l’anno successivo, per raccontare la città di oggi attraverso la Resistenza e i 20 mesi di occupazione nazifascista.

Un insolito giro per la città, alla riscoperta di luoghi che i sestesi frequentano quotidianamente o quasi e che, in un momento di nuova grande trasformazione, hanno ancora tante cose da svelare, cose che le lapidi cittadine non possono raccontare senza la memoria di chi fa testimonianza. Voce narrante, in tutto il percorso, il presidente dell’Aned di Sesto San Giovanni Giuseppe Valota che negli ultimi 15 anni ha ricostruito la storia della Resistenza e della conseguente deportazione politica sestese. Raffaella Lorenzi, figlia del partigiano ed ex deportato Cesare, ha raccontato, invece, la storia del padre e la violinista Mariela Valota ha accompagnato tutto il percorso con brani intimi e introspettivi.

Erano presenti all’iniziativa il sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò; Siria Trezzi, sindaco di Cinisello Balsamo; Ugo Vecchiarelli, sindaco di Bresso; Sara Valmaggi, vice presidente del Consiglio Regionale Lombardo; Eugenio Comincini, vicesindaco della Città Metropolitana; Fabio Pizzul, consigliere regionale e Don Virginio Colmegna, presidente della Fondazione Casa della Carità che ha chiuso il percorso con un invito alla riflessione e alla stringente necessità di dialogare sempre in un aperto confronto con tutte le differenze per ampliare, e mai ridurre, lo spazio di democrazia nella nostra città e nel nostro paese.

Moltissimi i cittadini partecipanti all’evento che hanno apprezzato l’itinerario guidato come momento per ricordare, per conoscere, per vivere dentro la propria città con una nuova consapevolezza.

Marco Esposito

Segretario Cittadino PD Sesto San Giovanni

Mari Pagani

Segreteria cittadina e membro di Bella Ciao, Milano!

Condividi in:
Partito Democartico – Sede cittadina via Cesare da Sesto,19
20099 Sesto San Giovanni
tel. 02 22470558
Facebook Pagelike Widget

© 2021 PDSestoSanGiovanni