logo_pd sesto_provvisiorio_sito

Linee guida per le politiche del territorio e dello sviluppo

Introduciamo con questo articolo il programma che il gruppo di lavoro sull’ambiente, il territorio e lo sviluppo economico cercherà di adottare e portare a compimento attraverso il suo lavoro.

Le sfide che il Partito Democratico dovrà affrontare nella costruzione della futura Conferenza Programmatica sono molteplici. Le poniamo in questo breve resoconto perché possano diventare la base della discussione che andremo a costruire nelle prossime settimane, e che ci porteranno alla Conferenza, attraverso momenti d’incontro che abbiamo definito audizioni per le quali è nostra intenzione porre delle riflessioni da cui partire.

I complessi cambiamenti, visti anche  in prospettiva,   che interessano il sistema territoriale e socio –economico del Paese e del nostro territorio, legati  anche ai mutamenti degli assetti istituzionali,  richiedono una rinnovata visione politica che permetta di governare e di interagire con le realtà economiche che nei territori potrebbero intervenire per rilanciare l’economia, riteniamo altresì che questo debba avvenire attraverso una attenzione ad un bene che riteniamo prioritario e che è il territorio. Territorio inteso come bene comune ma anche come motore di sviluppo.

Da sempre la nostra città ha contribuito in modo significativo nello sviluppo economico del nostro paese, vogliamo tornare ad essere centrali nella politica economica non solo con la nostra città ma dalla nuova istituzione che nella nostra area si è costituita la Città Metropolitana.   Ci siamo quindi posti l’obiettivo    di costruire,    per il confronto sui temi sopra definiti incontri e momenti di approfondimento con e su:   Città Metropolitana, Ruolo della Regione Lombardia e protagonisti delle dinamiche proattive del lavoro.   Riteniamo prioritario, anche partendo dalla nuova istituzione, costruire  una rinnovata visione di Governance che ci permetta  di ricercare nuovi strumenti per rilanciare i territori partendo dai punti che lo Statuto pone come centrali.

 La Città metropolitana promuove lo sviluppo economico e  sociale,    proponendosi di dare impulso a politiche pubbliche finalizzate a rafforzare le connessioni del sistema economico metropolitano con i mercati nazionali e   mondiali e a potenziare le reti di relazioni locali; promuovere l’attrazione di nuove attività economiche sul territorio metropolitano, anche individuando idonee opportunità insediative di rilevanza metropolitana; mettere a punto politiche attive del lavoro e favorire lo sviluppo del capitale umano, in quanto mezzo di promozione della crescita delle imprese, del benessere,  della coesione sociale e della attrattività del territorio.

A tal fine saranno realizzati incontri di confronto con rappresentanti istituzionali della Città Metropolitana, Regione Lombardia e gli stakeholder delle dinamiche proattive del lavoro sia si parte datoriale che sindacale.

Laura Barat – Nicola Lombardo

di più