La democrazia trae la sua forza dalla capacità dei cittadini di unirsi, discutere, collaborare e decidere il corso delle istituzioni. I partiti sono uno dei mezzi a disposizione della democrazia per realizzare questa unione e tanto più riescono a generare partecipazione, tanto più assolvono il compito di mantenere in buona salute il funzionamento delle istituzioni e il senso di appartenenza dei cittadini.

Lo scopo dei gruppi di lavoro del Partito Democratico è dunque questo: creare reti di partecipazione tra le forze attive della città, al fine di costruire proposte che aiutino il governo del nostro territorio e rendano l’azione politica più coerente e vicina alle dinamiche sociali, economiche, culturali e ai bisogni dei sestesi.

Ciascun gruppo è quindi studiato per concentrarsi su uno o più temi di interesse fondamentale della vita pubblica, è coordinato da uno o più iscritti e si riunisce periodicamente nelle sedi del partito ma anche in luoghi “laici”. I lavori dei gruppi sono aperti a tutti i cittadini, singoli o riuniti in associazioni, che si sentono vicini alla missione del Partito Democratico e credono di poter dare un contributo costruttivo alla politica della città.

Le riunioni dei gruppi, i loro progetti e i risultati ottenuti sono periodicamente aggiornati sul sito, in modo da rendere trasparente il percorso definizione politica del partito.


I GRUPPI DI LAVORO E I COORDINATORI.

Ambiente, territorio e sviluppo.

Coordinatori: Laura Barat e Nicola Lombardo.

Il gruppo analizza la struttura della città, in ottica metropolitana, rispetto alle tematiche delle trasformazioni urbanistiche ed ambientali, delle opportunità di sviluppo economico, di indotto lavorativo ed anche della struttura dell’economia locale e delle aziende partecipate, al fine di contribuire alla costruzione di una linea politica coerente con i bisogni del territorio.

Welfare

Coordinatore: Alessandro Salvadori

Il tema di questo gruppo è cruciale: i servizi sociali, sanitari e assistenziali, in una città in continua evoluzione con una domanda di bisogni sempre più complessa e diversificata, che deve conciliare le reti di assistenza, l’intervento pubblico e privato e la qualità della vita tradizionalmente espressa da Sesto San Giovanni.

Cultura, associazionismo e diritti civili

Coordinatore: Federico Maisenti

Le politiche culturali sono un volano importante per la qualità urbana e lo sviluppo civico di un territorio. Il gruppo di prefigge di studiare meccanismi e processi che facilitino lo sviluppo della cultura in ottica metropolitana, creando reti e relazioni tra i soggetti del territorio, come le associazioni, e promuovendo una coscienza diffusa rispetto alle moderne necessità dei diritti civili.

Integrazione

Coordinatrice: Simona Durante Cino

Sesto e i nuovi cittadini. Quali orizzonti per una proficua convivenza tra italiani e cittadini immigrati? Un tema quanto mai attuale e complesso cui il gruppo cerca di dare risposte anche coinvolgendo attivamente le comunità straniere al fine di aumentare la cultura democratica e della convivenza in tutte le comunità.

Casa

Coordinatrice: Vittoria Testa

Le poltiche abitative, la struttura del patrimonio edilizio pubblico, il bisogno sempre più vario di casa trai nostri concittadini. Questi i punti cui il gruppo coordinato da Vittoria Testa cercherà di dare risposta, anche e soprattutto guardando alle realtà ai nostri confini per una integrazione sempre maggiore tra Sesto e la Città Metropolitana.

Sport

Coordinatore: Riccardo Cervelli

Lo sport inteso come veicolo di comunità, momento per vivere la città e volano di cultura e partecipazione. Le sfide delle politiche sportive vanno dalla definizione degli standard tecnico-impiantistici, ai bandi di gestione allo scopo e fine ultimo delle attività. Un tema centrale nella dinamica quotidiana che appassiona tutta la cittadinanza.

Partecipazione

Coordinatrice: Lorena Croatto

Coordinato da una ex consiliera che da anni segue il tema, il gruppo si prefigge di studiare le forme della moderna partecipazione alla vita pubblica e alle scelte politico-amministrative per renderle sempre più trasparenti, condivise e coerenti con la volontà dei cittadini.