Mentre Di Stefano ieri sera accendeva l’albero di Natale in Piazza Petazzi “staccava la corrente” a 5 famiglie, lasciando 12 bambini tra cui un neonato senza luce, senza lo scaldabagno e senza l’utilizzo di qualsiasi elettrodomestico.
La tremenda vicenda è stata denunciata da Unione Inquilini Sesto San Giovanni e riguarda le famiglie alloggiate nel residence Fiorani dal Comune stesso all’interno del Progetto Arca.
Non esiste nessuna ragione: né amministrativa né politica per cui si possa lasciare al buio qualcuno, e infatti l’amministrazione si è vista recapitare una diffida dallo stesso Sindacato.
È davvero grottesco che l’avvio dei festeggiamenti con tanto di accensione dell’albero di Natale non riguardino anche queste famiglie e i loro bambini, che in difficoltà economica, non hanno avuto nemmeno la possibilità di concertare una soluzione per questi mesi di gelo e freddo. Rimane da chiedersi come questo Sindaco e la sua amministrazione trovino il modo di giustificare anche questo atto barbaro e incivile: la povertà non è una colpa, men che meno dei bambini.
Ci adopereremo perché azioni di solidarietà possano essere messe in campo e sostenute perché se c’è un anno in cui tutti si meritano delle festività serene è sicuramente il 2020.